Guida a Valencia. Informazioni e consigli

Condividi il viaggio!

Sono stata a Valencia molte volte ormai, perché mi piace la sua atmosfera, la sua attitudine, ed è sempre un piacere tornare in una città che si ama e di cui si subisce il fascino. Spesso ci sono stata da sola, visitando la città con calma e dedicandomi completamente alla scoperta dei suoi dettagli. Una città ricca di arte, storia e architettura, ma anche molto divertente, con un’atmosfera scanzonata e rilassata e una interessante vita notturna. Ecco la mia guida a Valencia, sperando che ti sia utile per organizzare il tuo viaggio in questa città della Spagna.

Guida a Valencia

valencia guida di viaggio

Perché visitarla

I buoni motivi per visitare Valencia sono tanti: quello che mi ha incuriosita inizialmente era soprattutto il suo centro storico, ricco di monumenti e di musei interessanti, e la sua architettura contemporanea, soprattutto il complesso della Città delle Arti e delle Scienze progettata da Santiago Calatrava.

A proposito, qui trovi il mio itinerario di architettura a Valencia!

Poi ho scoperto anche la sua cucina ricca e saporita, le sue spiagge lunghissime e la vita notturna vivace e coinvolgente. Se a tutto questo ci aggiungi che è anche una destinazione piuttosto economica il gioco è fatto! Per approfondire scopri cosa fare a Valencia.

Guida a Valencia: come arrivare

L’aereo è sicuramente il modo più semplice e economico: Valencia ha un aeroporto con voli frequenti da e per l’Italia, soprattutto di compagnie low cost come Ryanair, Vueling e Easy Jet. Ci sono collegamenti quasi ogni giorno con i principali aeroporti italiani su cui volano queste compagnie, come Bergamo Orio al Serio, Pisa, Bologna, Milano Malpensa e Roma Ciampino.

Aeroporto di Valencia

L’aeroporto è piuttosto vicino alla città, ma soprattutto è ben collegato a essa con i mezzi pubblici. C’è una comoda linea della metropolitana che collega l’aeroporto al centro di Valencia in circa 25 minuti, e volendo ci sono anche gli autobus di linea (ci mettono un po’ di più ma sono più economici). Dall’aeroporto con l’autobus si può arrivare anche alla stazione dei pullman Alsa per raggiungere altre località vicine come Benidorm.

Come spostarsi: trasporti e mezzi pubblici

Il centro storico è tranquillamente visitabile a piedi, le distanze sono brevi. Per raggiungere zone più distanti, come quella in cui si trova la Città della Scienza e l’Oceangrafic, dovrai invece utilizzare i mezzi pubblici, come la metro e gli autobus. Puoi decidere di comprare i singoli biglietti oppure un abbonamento giornaliero.

I taxi come in tutta la Spagna sono un po’ più economici rispetto all’Italia, quindi se deciderai di prenderne uno non sarà una spesa troppo alta.

oceanografic e città della scienza

Quando andare a Valencia

Il periodo migliore per visitare Valencia secondo me è la tarda primavera o l’inizio dell’autunno, quando si può stare in spiaggia e fare il bagno, ma non è ancora troppo affollata.

In piena estate fa molto caldo e la città è presa d’assalto dal turismo di massa e dalle crociere che sbarcano al porto.

L’inverno non fa troppo freddo, e anche senza godersi il mare è un periodo perfetto per visitare la città.

Guida a Valencia: la vita notturna

Come ho anticipato, la movida non manca a Valencia, praticamente ogni giorno della settimana, dall’aperitivo fino a notte fonda. I quartieri della vita notturna sono principalmente due, il Carmen e la Ruzafa. Il Carmen primo è in pieno centro storico, un labirinto di vicoli e stradine pieni di bar, locali, discoteche e piazzette dove bere e mangiare qualcosa per pochi euro. La Ruzafa invece è un po’ più raffinato e alternativo, ci sono ottimi ristoranti e locali di tendenza.

In estate prende vita anche la zona del lungomare e della Marina, dove si trovano alcune delle discoteche e dei club più esclusivi di tutta Valencia.

Dove dormire

Ho provato tanti hotel e ostelli diversi, e ho approfondito l’argomento in un post specifico proprio su questo, quindi se stai cercando un alloggio trovi tutti i miei consigli nell’articolo su dormire a Valencia.

Dove mangiare

L’argomento è ampio, e poiché durante i miei numerosi viaggi ho mangiato in parecchi ristoranti, ho raccolto tutti i miei suggerimenti in un articolo specifico dedicato proprio a dove mangiare a Valencia.

Valencia Tourist Card

Comodissima sia per spostarsi in città che per visitare musei e attrazioni, La Valencia Tourist Card dura 24, 48 o 72 ore, e comprende tutti i trasporti pubblici (metro, autobus e tram, compreso il tragitto da e per l’aeroporto), gli ingressi gratuiti ai principali musei e molti sconti e convenzioni con servizi turistici, negozi e ristoranti.

La Card si può comprare online, c’è anche una speciale Valencia Tourist Card per famiglie con bambini, una per i crocieristi e una versione economica che non comprende i trasporti. Tra queste tante formule è facile trovare quella più adatta al tuo tipo di viaggio.

valencia tourist card

Visitare Valencia con una guida turistica

Se hai pochi giorni a disposizione ma vuoi impiegarli al meglio, ti consiglio ti fare un tour guidato insieme ad una guida turistica locale. In poche ore scoprirai la storia della città, i principali monumenti e potrai decidere cosa vedere a Valencia da solo e con calma, e puoi approfittarne per farle tutte le domande che vuoi e farti consigliare posti interessanti dove mangiare e passare una serata divertente. La mia guida è stata Paloma Ceballos, preparata, simpatica e parla perfettamente italiano, te la consiglio ad occhi chiusi, la trovi qui.

Bus turistici hop-on hop-off

Un’altra soluzione per spostarsi, conoscere qualcosa della città e fermarsi a visitare le attrazioni più interessanti, è quella del bus turistico . Il biglietto dura 24 ore, ci sono due percorsi diversi: uno per la parte storica di Valencia e uno per la zona del lungomare e della Ciutat, con l’opzione biglietto di ingresso all’Oceanografic incluso.

I due itinerari toccano tutti i principali luoghi di interesse e gli autobus hanno la formula hop on-hop off, che permette di scendere e risalire sul bus turistico quante volte e a qualsiasi fermata si voglia.


Questo è tutto, spero di esserti stata utile! E tu ci sei mai stato? Se hai altri consigli da aggiungere ai miei lasciami un commento e condividi la tua esperienza con altri viaggiatori!

guida di viaggio valencia
Ti è piaciuto questo post? Condividilo su Pinterest!

Per organizzare il tuo viaggio ti consiglio:


Condividi il viaggio!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.