Cosa vedere a Chicago. Guida completa alla città che amo

Condividi il viaggio!

cosa vedere a chicagoAdoro Chicago, è probabilmente la mia città preferita negli Stati Uniti. Ci sono stata molte volte, la prima quando avevo 10 anni e l’ultima la settimana scorsa. E continuerò a tornarci perché è talmente grande, stimolante, ricca di storia, cultura, vita notturna, che dieci viaggi ancora non basterebbero per conoscerla tutta. Qualche anno fa avevo scritto un post con la mia top ten delle esperienze da non perdere e di cosa vedere a Chicago. Da quando l’avevo scritto ci sono tornata altre due volte, aggiornando e arricchendo il post ad ogni ritorno. Stavolta l’ho riscritto praticamente da zero, anche le foto sono nuove e spero che questa mia mini guida di Chicago ti sia utile per organizzare il tuo viaggio negli Stati Uniti.cosa vedere a chicago

Dove dormire a Chicago

Anche se spesso sono stata ospitata dai miei cugini, qualche hotel l’ho provato, specialmente durante il mio ultimo viaggio insieme al mio babbo. Il problema di base è che gli hotel in posizione comoda, cioè centrale o quasi, sono tutti di fascia alta e particolarmente cari. Scegliere una posizione non centrale spesso significa trovarsi a decine di km dal centro e perdere molto tempo negli spostamenti. Quindi mi sono arresa all’evidenza e ho ceduto al lusso e allo sperpero. Ti consiglio:

Freehand Chicago – un hotel moderno con un tocco vintage (era un vecchio edificio delle poste) che è anche un ostello: ci sono sia camere doppie che camerate condivise. I servizi però sono quelli di un hotel, come la reception h24, un bel salone con poltrone comode e libri, un cocktail bar e una caffetteria. Le camere sono piccole ma hanno una bella vista e tutti i comfort di un buon hotel; la posizione è praticamente perfetta, centralissima.

The Tremont Chicago Hotel – se invece preferisci uno stile più classico e una zona sempre centrale ma un po’ più tranquilla ti suggerisco il The Tremont, situato all’estremità del Magnificent Mile, vicino al lago. Le camere sono grandi e luminose, con una splendida vista. È un hotel a 4 stelle, considerata la posizione e il livello dei servizi ha un ottimo rapporto qualità-prezzo.chicago dove dormire

Come spostarsi a Chicago: la “L”, la linea ferroviaria urbana sopraelevata

Comoda per i turisti e letteralmente adorata dagli abitanti: è la L, la ferrovia sopraelevata che con le sue 8 linee collega il centro alla maggior parte delle zone periferiche. Tutte le linee si intersecano nel Loop, ci girano intorno sferragliando sopra alle auto, e la L che passa facendo rumore sulle strade del centro è una delle idee che associo di più a Chicago.

Da un punto di vista pratico è il modo migliore per visitare Chicago, perché è rapida, economica e arriva praticamente ovunque, compreso l’aeroporto O’Hare (linea blu) e l’aeroporto Midway (Orange line). Ma soprattutto la L permette di scoprire vedute e scorci della città inaspettati, specialmente quando attraversa il centro e si possono ammirare i grattacieli di Downtown da un punto di vista sopraelevato.

Comprando la carta ricaricabile Ventra Card alle biglietterie delle stazioni si può viaggiare spendendo molto meno rispetto ai biglietti per le singole corse. La Ventra Card costa 5 dollari, che vengono rimborsati al momento in cui la carta viene restituita in una biglietteria.

chicago come spostarsi

What the L is that noise?

Cosa vedere a Chicago – le esperienze da non perdere

Chicago 360, sulla cima del John Hancock Building

La vista panoramica a 360 gradi sulla città e sul lago è da togliere il fiato. E questo basta a giustificare l’alto costo del biglietto per salire al 94esimo piano con un velocissimo ascensore. Al costo di 8 dollari in più puoi provare il brivido di sporgerti nel vuoto appoggiato a una spessa parete di vetro che si inclina per qualche secondo, il Tilt. Si possono fare diversi tipi di biglietto, ce n’è uno che prevede due ingressi in 24 ore, in modo da poter ammirare il panorama sa di giorno che di sera.

Un’altra splendida vista panoramica si gode dal 103esimo piano della Willis Tower, uno dei grattacieli più alti del mondo. Qui l’esperienza da brivido è lo Skydeck, un cubo trasparente che si sporge nel vuoto dalla cima del grattacielo, dove anche il pavimento è di vetro.

Willis Tower oppure John Hancock Building: quale delle due esperienze è la migliore? La questione è dibattuta, io mi sono lasciata consigliare dai miei cugini e ho scelto il John Hancock, ma la prossima volta voglio salire sulla Willis Tower!cosa fare a chicago

Una passeggiata sul nuovo Riverwalk

Inaugurato nel 2017, il Riverwalk è un percorso pedonale lungo il fiume, in pieno Downtown, dove passeggiare, fare l’happy hour, cenare, incontrare gente e dove portare i bambini. È una parte della città che è stata riqualificata sia da un punto di vista architettonico che ambientale, ed è stata finalmente restituita agli abitanti e ai viaggiatori, che possono goderne nei mesi estivi. Sul Chicago Riverwalk si possono fare anche escursioni in kayak o gite in barca per avere un punto di vista insolito sui grattacieli e sui ponti della città.

guida chicago stati uniti

il nuovo Riverwalk

Una crociera sul Chicago River

Un giro in barca sul fiume che attraversa la città è un’esperienza indimenticabile. Permette di vedere i grattacieli del centro da un nuovo punto di vista e di scoprire Chicago da un’altra prospettiva. Sono mini crociere di 2-3 ore, spesso offrono anche la possibilità di cenare a bordo e a volte ci sono anche itinerari tematici. Io per esempio ho fatto la crociera di architettura, che ti consiglio vivamente. L’estate ci sono anche crociere serali per ammirare i fuochi d’artificio del Navy Pier.

The Magnificent Mile

Il magnifico miglio, ovvero la strada più elegante di Chicago, piena di boutique di lusso, ristoranti alla moda e alcuni tra i grattacieli tra i più alti degli Stati Uniti. Magari non comprerai niente, ma la vista dei grattacieli scintillanti addossati l’uno all’altro di fronte al Chicago River è imperdibile e per quanto mi riguarda non mi stancherà mai.viaggio chicago consigli

Millennium Park

Il nuovissimo e ultra-contemporaneo parco urbano sul lago Michigan, dove fare una passeggiata per i vialetti del parco alla ricerca di suoi punti chiave, già diventati iconici. Come il Pritzker Pavillion, il padiglione dedicato a musica e ballo firmato da Frank Gehry, o la tecnologica Crown Fountain, che proietta su sé stessa le facce degli abitanti di Chicago in movimento, e ogni tanto spruzzano un getto d’acqua dalla bocca. Ma soprattutto sono tutti alla ricerca del Cloud Gate, lo scintillante fagiolo d’acciaio diventato in pochi anni il nuovo simbolo della città.

chicago cosa fare

Dov’è il mio babbo?

chicago cosa vedere

Il Loop, il cuore di Chicago

Il cuore economico e commerciale della città, ricco di negozi, arte, edifici storici come la Chicago Public Library, e molti dei primi grattacieli, progettati da famosi architetti come Mies van der Rohe o quelli della Scuola di Chicago (a proposito, per approfondire ti rimando al post-itinerario dedicato proprio alla Scuola di Chicago). Ti consiglio di dedicare al Loop e ai suoi dintorni almeno mezza giornata, perché le cose da vedere sono tante. A partire dalle tante sculture di arte moderna e contemporanea, come il celebre Flamingo rosso di Calder o quelle realizzate da Marc Chagall, Pablo Picasso e Juan Mirò.

chicago viaggio consigli

Mies van der Rohe VS Alexander Calder


consigli viaggio chicago

Chagall a Chicago

Cosa vedere a Chicago: i Musei

La capitale dell’Illinois è anche una delle capitali culturali degli Stati Uniti. Alcuni dei suoi musei di importanza internazionale sono stati classificati tra i musei migliori del mondo. Ti segnalo solo i principali, ma ce ne sono molti altri!

Chicago Art Institute

Quando mi chiedono cosa vedere a Chicago, questo immenso museo di importanza mondiale è la prima cosa che mi viene in mente. Posto al margine di Millennium Park, il Chicago Art Institute  è un vero paradiso per qualsiasi amante dell’arte. I suoi celebri leoni monumentali all’ingresso sorvegliano la sua enorme e prestigiosissima collezione di capolavori della pittura, soprattutto impressionista e post-impressionista. Ho passato ore e ore tra le sue sale e secondo me è uno dei musei d’arte più belli del mondo. Te ne ho parlato più in dettaglio nell’articolo dedicato proprio al Chicago Art Institute.

musei chicago

I leoni simbolo dell’Art Institute

Field Museum of Natural History

Uno dei musei di Storia Naturale più grandi e più belli del mondo. Realizzato in occasione dell’Expo Universale del 1893, è stato ampliato e aggiornato fino a raggiungere i livelli di quelli di Londra, New York o Washington. Gli esemplari esposti sono soltanto una minima parte della collezione e comprendono anche Sue, il t-rex più grande e completo del mondo.

Il Museo della Scienza e dell’Industria

Se hai bambini, ma anche se non ce li hai e ti piace divertirti con la scienza, non puoi perderti questo grandissimo e moderno museo interattivo. Lo Science and Industry Museum di Chicago è pieno di esperienze e attività che continuano ad essere rinnovate seguendo gli sviluppi della tecnologia. L’ho visitato da bambina e poi tre anni fa ed era cambiato un sacco! Qui ti racconto in dettaglio la visita al Museo della Scienza e dell’Industria di Chicago.cosa vedere a chicago

Cosa fare a Chicago: mangiare e bere!

Un aperitivo sul rooftop con vista

Uno dei momenti più belli del mio ultimo viaggio negli Stati Uniti è stato l’aperitivo al tramonto al Cindy’s Rooftop bar, insieme a mia cugina Veronica. Il bar si trova all’ultimo piano dello storico Athletic Association Hotel e ha una terrazza con una vista fantastica su Millennium Park, sul lago e sui grattacieli che li costeggiano. I cocktail sono cari (ma buoni), la sala interna e la terrazza sono affollatissimi, ma se si riesce a conquistare un posto alla balaustra, lo spettacolo del tramonto che illumina Chicago ripaga tutti gli sbattimenti.

chicago rooftop bar

Cindy’s rooftop bar

La deep dish pizza

Questione spinosa: è l’orgoglio di Chicago, ma a me non piace. È una specie di crostata gigante di pizza, con il bordo altissimo e gli ingredienti messi a strati (con il formaggio sotto al pomodoro). Non ho nessun pregiudizio contro la pizza americana, è un’altra cosa rispetto a quella italiana, ma non è necessariamente una schifezza. Ma la deep dish pizza per me è un grosso no. Questo non deve impedirti di essere coraggioso e aperto di mente, sentiti libero di assaggiarla e poi fammi sapere com’era!

La leggenda vuole che sia stata inventata dalla Pizzeria Uno (che si trova in pieno Downtown e ha anche aperto la vicina Pizzeria Due) ma l’argomento è ancora dibattuto. Anche la Pizzeria Malnati ne reclama l’invenzione, secondo molti una delle migliori deep dish pizza si mangia da Gino’s East, una delle più antiche pizzerie di Chicago.

chicago pizza

Chicago style pizza

Chicago hot dog

Invece una cosa che mi piace un sacco è il Chicago Hot Dog, ovvero un hot dog di manzo praticamente ricoperto di verdure di ogni tipo, parecchi sottaceti e una specie di conserva di cetriolini marinati color verde neon. La tradizione vuole che vada mangiato con la senape e mai con il ketchup. Si trova quasi ovunque ma con la mia famiglia abbiamo una tradizione. Ogni volta che vado a trovarli a Chicago, appena arrivata e subito prima di partire andiamo a mangiare un hot dog da Portillo’s, una catena locale di fast food in stile anni ’50. Il Portillo’s di fronte al cimitero è il nostro preferito in assoluto.chicago hot dog

Italian Beef

Questo è uno di quei piatti che gli americani si stupiscono di non trovare in Italia. Perché di italiano ha il nome e le origini, ma in fondo è genuinamente americano. L’italian beef fu inventato dagli immigrati italiani che lavoravano nei macelli di Chicago, che potevano tenere per sé i tagli di carne più duri e meno pregiati e li cuocevano a lungo in un brodo con erbe e aromi. In sostanza si tratta un panino ripieno di manzo tagliato a fettine e inzuppato nel proprio brodo, servito con la giardiniera, talmente succoso che ne sono sempre uscita sporca. Il mio posto preferito dove mangiarlo è Al’s Italian Beef, il primo ristorante in assoluto a servire questa specialità, e tuttora il più famoso: è stato protagonista anche di una puntata di Man VS Food!

Tieni tuo padre lontano dall’italian beef prima di fotografarlo

Taste of Chicago

Se vai a Chicago nella settimana del 4 luglio non puoi perderti il Taste of Chicago, nientemeno che il più grande festival del mondo dedicato al cibo. Migliaia di stand sparsi per Grant Park, sulle rive del lago Michigan, che propongono specialità di Chicago, piatti, street food e curiosità gastronomiche provenienti da tutto il mondo, e poi eventi gastronomici di ogni tipo, dalle gare di abbuffate ai corsi di cucina. Ci sono stata diversi anni fa ed era davvero pazzesco, mi piacerebbe tornarci perché adesso sarà persino più grande.

chicago cosa vedere

Cosa vedere a Chicago: qualche extra

Graceland Cemetery

Un grande cimitero giardino dove sono sepolte alcune grandi personalità di Chicago, e dove, tra i vialetti ombreggiati da alberi secolari e il romantico laghetto, si nascondono storie interessanti e molte curiosità. Tra i tanti, qui sono sepolti il fratello sfortunato e squattrinato di Charles Dickens, il famoso detective Allan Pinkerton della Pinkerton Agency, e i grandi architetti che hanno plasmato il volto di Chicago: Adler e Sullivan, Burnham, Mies Van der Rohe.

P.s. se ti piacciono i cimiteri particolari, non perderti Showmen’s Rest, alla periferia della città: è davvero unico!

chicago cosa vedere

Graceland Cemetery

Una passeggiata sul Navy Pier

Il Navy Pier è il lungo molo che si protende nel lago Michigan, una volta infrastruttura commerciale e militare, oggi luogo di incontro e divertimento durante i pochi mesi estivi (in inverno è comprensibilmente chiuso perché il lago gela). Sul Navy Pier, oltre alla famosa ruota panoramica, c’è qualche altra giostra, un centro commerciale, un bel giardino in serra (che però spesso è chiuso per eventi privati), un cinema imax e alcuni ristoranti. Questo è quanto. Se trapela della delusione è perché sono rimasta delusa. Durante i miei ultimi viaggi ero sempre stata a Chicago in inverno e mi era rimasta la curiosità di vedere il Navy Pier, finalmente quest’anno, essendoci stata a settembre, l’ho visitato e sinceramente non è niente di che. Magari è più interessante per una famiglia con bambini, e magari durante i tre mesi estivi, quando fanno fuochi d’artificio sul lago due volte alla settimana. Comunque rimane una piacevole passeggiata da fare in una bella giornata calda, anche perché la vista dei grattacieli dal lago è davvero molto bella e compensa la miseria delle attrazioni.

chicago stati uniti

la vista dei grattacieli dal Navy Pier

 

Architettura a Oak Park

Se hai abbastanza tempo a disposizione e ami l’architettura ti consiglio di passare una mezza giornata alla scoperta del sobborgo di Oak Park, famoso per le ville progettate da Frank Lloyd Wright (c’è anche la sua casa-studio, visitabile all’interno) e anche per essere il luogo dove è nato e cresciuto Ernest Hemingway. Se vuoi approfondire le architetture di Wright leggi il mio itinerario di architettura dedicato a Frank Lloyd Wright a Chicago.


Questo era l’ultimo dei miei consigli, spero di esserti stata utile per decidere cosa fare e cosa vedere a Chicago. Se ci stato e vuoi aggiungere un suggerimento, o se hai deciso di andarci e di seguire qualcuna delle mie dritte, lasciami un commento e fammi sapere com’è andata!

chicago cosa vedere
Ti è piaciuto questo post? Pinnalo!

 

Per organizzare il viaggio ti consiglio:

lonely planet usa
lonely planet stati uniti
lonely planet chicago
guida di viaggio stati philadelphia


Condividi il viaggio!

10 commenti

  • Avatar

    Ciao . Come ti capisco …. io sono 5 anni che vado a Chicago per il lavoro di mio marito in fiera a giugno . Ogni volta che vado a fine viaggio piango !!! Io adoro come mai questa stupenda città !!! Adoro tutto dal lago alla punta dei suoi grattacieli e adoro i suoi abitanti sempre con il sorriso e un saluto anche se non ti conoscono !! I love Chicago !!!

  • Avatar

    Ciao! Ho letto il tuo post e sono rimasta ancora più affascinata da questa città!! Volevo però capire se 6 giorni (il periodo del mio ipotetico viaggio) sono abbastanza o magari troppi per visitarla…grazie mille!! Eleonora

    • claudia garage

      ciao Eleonora, la risposta alla tua domanda non è scontata. perchè Chicago è una di quelle città dove potresti starci anche 2 settimane e avresti comunque qualcosa fa fare e vedere. Detto questo, 6 giorni sono tanti se Chicago è solo una tappa di un viaggio più lungo, invece sono abbastanza se non hai intenzione di aggiungere molte altre tappe e vuoi concentrarti per bene su Chicago. Spero di averti aiutata e non confusa troppo! Buon viaggio!

  • Avatar

    Ciao Claudia,
    un’info … siamo in sei e abbiamo possibilità di visitare Chicago solo nel periodo di Natale… è così impossibile secondo te?
    Grazie mille
    Giusy

    • claudia garage
      claudia garage

      Tutto è possibile, basta attrezzarsi bene per il freddo! E magari evitare di guidare se le strade fossero ghiacciate

  • Avatar

    Ciao Claudia, andrò a Chicago in estate. Non ero molto convinta sulla destinazione, ma dopo aver letto i tuoi consigli mi sento rincuorata! Spero di riuscire a vedere qualche musical o spettacolo e se hai consigli in proposito…
    Grazie mille! 🙂

  • Avatar

    ciao a giugno prossimo 2020 andremo a chicago due settimane!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.