La Sciara del fuoco a Stromboli, escursione serale

Condividi il viaggio!

Le Isole Eolie sono state il mio primo assaggio di Sicilia, e l’isola di Stromboli con la sua Sciara del Fuoco è stata la ciliegina sulla torta. Una ciliegina di lava sul vulcano.

Ho passato quattro giorni esplorando queste isole (qui trovi l’itinerario delle mie vacanze alle Eolie) ed è stata la mia prima volta in Sicilia. Mi aspettavo grandi cose dai due vulcani attivi di questo arcipelago, e non sono stata delusa: il trekking a Vulcano mi è piaciuto tantissimo, ma Stromboli è l’isola che mi ha definitivamente conquistata. E non solo per il suo vulcano che mi ha regalato uno spettacolo incredibile.

escursione in barca alla sciara del fuoco

Ho deciso di vedere la Sciara del Fuoco di Stromboli alla sera, e per farlo ho partecipato ad una escursione in barca di circa due ore, partendo poco prima del tramonto.

Questo è il tour che ho scelto, e mi sono trovata molto bene: viene effettuato a bordo di una barca affidabile e il capitano Pasquale era una persona molto disponibile, ma soprattutto davvero autentica.

escursione notturna in barca a stromboli

L’escursione a Stromboli in barca

L’escursione serale in barca è stata semplicemente fantastica! Vedendolo da lontano è il vulcano ideale, perfettamente conico e con una nuvoletta di fumo che esce dal cratere e che si sfilaccia.

Avvicinandosi si vede il paese di Ginostra, meno di 30 abitanti, a cui si può arrivare soltanto via mare perché è circondato da due sciare, cioè due colate di lava, che si sono formate negli anni passati. Ormai quelle sciare sono diventate roccia fredda, dura e nera, ma hanno di fatto tagliato le vie di comunicazione via terra di questa parte di Stromboli.

l'isola di stromboli al tramonto vista dal mare

La Sciara del fuoco di notte

E finalmente quando è scesa la sera è arrivato il momento che tanto aspettavo, la vista della Sciara del fuoco di Stromboli con il buio della sera. La barca ha fatto il giro dell’isola e ha raggiunto il lato nord-ovest, dove il vulcano ci ha regalato uno spettacolo di pura emozione.

In quelle settimane Stromboli stava attraversando una fase di attività vulcanica molto intensa, e quello che ho potuto vedere è un evento che non capita molto frequentemente. Invece delle solite eruzioni il vulcano di Stromboli emetteva un fiume di lava che dal cratere si riversava poi lungo la Sciara del fuoco. Una lunga striscia rossa di roccia fusa che scendeva lentamente verso il mare, un continuo movimento di lapilli e roccia viscosa con una crosticina solida in superficie, che rompendosi rivelava il suo cuore rosso, cremoso e bollente.

stromboli sciara del fuoco

Avrei voluto avvicinarmi di più alla Sciara del fuoco, ma ovviamente non era possibile. È uno spettacolo che avrei potuto stare a guardare per ore, e anche quando la barca si era ormai allontanata da Stromboli per molto tempo si continuava a vedere in lontananza il bagliore rosso riflesso nel fumo del vulcano.

Le foto della Sciara del fuoco sono di Milly Bimbieviaggi che con la sua reflex rende molta più giustizia allo Stromboli rispetto al mio cellulare. Se non ne hai abbastanza di lava e fumarole ti consiglio di leggere il post di Milly per scoprire i vulcani con i bambini.

Mi sarebbe piaciuto un sacco fare la scalata al cratere di Stromboli ma non avevo abbastanza tempo a mia disposizione, e molto probabilmente sarei morta nel tentativo, visto il mio scarso allenamento.

La scalata al cratere di Stromboli è un trekking di livello medio per cui bisogna essere allenati, ma soprattutto può essere fatto soltanto accompagnati da una guida vulcanologica e con attrezzature adatte.

Il trekking richiede circa 3 ore per salire e 2 per scendere, e puoi prenotarlo comodamente online su Viator, un portale di cui mi fido, con la possibilità della cancellazione gratuita e dove di solito prenoto le mie escursioni.

trekking al cratere di stromboli

dettaglio di una colata lavica del vulcano con lapilli

Inoltre…

  • Forse può esserti utile anche cosa vedere a Salina.
  • Per organizzare il tuo viaggio alle Eolie ti consiglio:

Condividi il viaggio!

2 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.