Frank Lloyd Wright a Chicago. Itinerario di architettura

Condividi il viaggio!

Ho scritto spesso di Frank Lloyd Wright a Chicago, dove ho dato un’occhiata a praticamente tutto quello che ha progettato nell’aria della Windy City. Ma ne avevo sempre scritto in modo disordinato, e alla fine non c’era un post unico che potesse fungere da guida pratica per chi volesse vedere tutte (o quasi) le opere di questo architetto in città. E così eccola qui, una mini-guida dedicata a Frank Lloyd Wright a Chicago, sperando che possa essere utile per organizzare un tour tematico, o che serva come ispirazione per un viaggio di architettura negli Stati Uniti.

Se stai programmando di visitare questa città leggi anche la mia guida di viaggio per scoprire cosa vedere a Chicago!

itinerario di architettura chicago wright

Itinerario di architettura: Frank Lloyd Wright a Chicago

Calcola che per percorrere interamente questo itinerario di architettura dovrai spostarti in parti della città piuttosto lontane tra loro quindi pianifica bene gli spostamenti, con i mezzi pubblici come la L, la metropolitana sopraelevata di Chicago, o con una macchina a noleggio.

Se stai pensando a noleggiare una macchina per il tuo viaggio negli Stati Uniti ti consiglio di cercarla su Rental Car, un comparatore di prezzi di diversi autonoleggi dove puoi verificare quale compagnia offre il prezzo migliore. È un sito affidabile e io lo uso regolarmente per i miei viaggi on the road.

Wright nel Loop di Chicago

Durante i suoi anni di apprendistato nello studio di Adler & Sullivan, Wright lavorò a molti importanti progetti nell’area del Loop, che naturalmente non portano la sua firma. Ad esempio all’Auditorium Building, progettato da Louis Sullivan, dove contribuì a molti dettagli e decorazioni, soprattutto all’interno del teatro.

Rookery Building

Uno dei più famosi edifici realizzati da Burnham & Root, team di architetti esponenti della Scuola di Chicago a fine ‘800. Si trova nel cuore del Loop, la zona centrale piena di grattacieli storici. Il Rookery Building nasconde una hall di ingresso progettata da Frank Lloyd Wright nel 1905 con una copertura in vetro e metallo e una splendida scala traforata. L’edificio ancora oggi è privato e ospita prevalentemente uffici, ma l’accesso alla lobby è aperto a tutti durante le ore di ufficio, e ti consiglio di entrare a dare un’occhiata come ho fatto io.

rookery building chicago
La hall del Rookery Bulding

Frank Lloyd Wright a Oak Park

Museo casa e studio di Wright

È la tappa più imperdibile di qualsiasi tour dedicato a Wright: la sua casa-museo si trova a Oak Park, il quartiere di periferia dove l’architetto progettò numerose abitazioni, inclusa naturalmente la sua. La casa fu costruita tra il 1889 ed il 1909 da Wright per la propria famiglia, aggiungendo nuovi ambienti nel tempo, come lo studio professionale. Dichiarata patrimonio nazionale nel 1976, è stata accuratamente restaurata per farle assumere lo stesso aspetto e la stessa distribuzione interna che aveva nel 1909, anno in cui Frank Lloyd Wright lasciò la moglie, sei figli e un avviato studio professionale per scappare in Europa con una giovane amante.

La casa museo si può esplorare con i tour guidati di gruppo, io l’ho fatto ed è stata un’esperienza davvero interessante poter ammirare gli arredi e le soluzioni moderne pensate per la propria famiglia. La visita dura un’ora, parte dal giardino e attraversa tutte le stanze della casa, dalla sala da pranzo alle camere da letto della famiglia, fino alla bellissima stanza dei giochi dei bambini. I biglietti si possono acquistare online in anticipo sul sito ufficiale (dove trovi tutte le informazioni su costi e orari di apertura). Quando ci sono stata io, per scattare fotografie degli interni bisognava pagare 5 dollari extra, spero che nel frattempo la cosa sia cambiata.

casa studio e museo di frank lloyd wright
Casa studio e museo di Wright

Unity Temple

Una degli edifici più belli progettati da Wright e completato nel 1905, a cui lui era particolarmente legato: lo Unity Temple è una chiesa unitariana universalista, religione professata anche dall’architetto e dalla sua famiglia. All’interno è un luogo di culto semplice e razionale, pieno di luce e di raccoglimento, molto in linea con la filosofia di questa confessione cristiana poco conosciuta.

I visitatori sono i benvenuti e vengono offerte visite guidate. Durante uno dei miei viaggi a Chicago avuto la fortuna di poter visitare lo Unity Temple insieme al pastore della comunità locale, un’esperienza che ricordo con piacere e gratitudine.
Gli incassi provenienti dai biglietti e dal piccolo bookshop servono interamente a finanziare la Fondazione per il Restauro dello Unity Temple (UTRF), gestita direttamente dalla comunità religiosa Unitariana Universalista, che è alle prese con delle gravi infiltrazioni d’acqua e che ha bisogno di un contributo.

Unity temple di frank lloyd wright
Lo unity Temple di Oak Park

Moore House

Si trova a pochi passi dalla casa studio, basta girare l’angolo (333 Forest Avenue, Oak Park) ma a prima vista non sembra affatto una casa progettata dal famoso architetto. Il committente aveva imposto all’architetto, all’epoca esordiente, lo stile tudor che quest’ultimo considerava ripugnante; nonostante questo Wright accettò comunque l’incarico per ragioni economiche.

Thomas House

In Forest Avenue ci sono molte altre abitazioni private progettate da FLW: alcune sono state distrutte o modificate talmente tanto da aver perso completamente l’aspetto originale. Ma alcune invece sono rimaste tali e quali: quelle ai numeri 318, 238 e 210 (la Thomas House, una delle poche case in stucco disegnate dall’architetto).

In altre zone di Chicago

Robie House

Si trova nel south side, nella zona del Campus universitario, ed è una delle architetture più famose e rappresentative di Frank Lloyd Wright e del suo concetto di prairy house. La Robie House si può visitare con i tour guidati organizzati dalla stessa fondazione che gestisce la casa museo, e si possono anche affittare alcune stanze per eventi privati!

robie house chicago
Robie House

Bach House

Situata nella periferia nord della città, ci vuole circa un’ora di metropolitana per raggiungerla. Ma ne vale la pena perché la Bach House è molto bella, praticamente sconosciuta e interamente visitabile.


Se vuoi scoprire tutto ma proprio tutto su Frank Lloyd Wright a Chicago ti consiglio di fare un tour guidato con il FLWright Trust, la fondazione benefica di volontari che si occupano di restaurare e rendere accessibili al pubblico le sue architetture e di promuoverne la conoscenza. Organizzano sia le visite all’interno degli edifici più importanti, sia walking tour guidati a Oak Park e nella zona del Loop.


Condividi il viaggio!

5 commenti

  • Avatar

    Alcune locations non le conoscevo, grazie per utili dritte, prox volta sul posto, approfondisco meglio con la tua guida!!

  • Avatar

    Bellissima Chicago, molto interessante Oak Park. Ci siamo stati una decina di anni fa, ma porto ancora nel cuore le architetture di FLW, che reputo secondo solo a Le Corbusier. Complimenti per gli articoli al riguardo.
    Se posso aggiungere un mio consiglio, Oak Park è ideale come base per visitare Chicago: decisamente più economica come alloggi, è servita da frequenti collegamenti in treno, quindi se si viaggia in auto si può evitare il traffico del centro.

    • claudia garage
      claudia garage

      Confermo che Oak Park è un’ottima base! Quando vado a Chicago sto sempre in quel quartiere, però non saprei dire sui prezzi perché sono sempre a casa dei miei parenti 🙂
      Grazie per il tuo commento!

  • Avatar

    Caio, trovo questi articoli molto interessanti rispetto alla “massa”!!!!! volevo chiederti una cosa: Oak Park è una zona tranquilla per girarla di giorno? perchè sarei con mia moglie ed il figlio piccolo e vorrei stare tranquillo!! nel caso la raggiungerei in metro, oppure volendo anche in auto!
    Grazie ancora e complimenti per l’ottimo lavoro!!

    • claudia garage
      claudia garage

      Ciao Marco, sì, Oak Park è una zona residenziale molto sicura, ci abita anche mia zia! Buon viaggio e grazie per i complimenti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.