Recensione Code Pod hostel edimburgo

Condividi il viaggio!

Durante il mio viaggio in Scozia da sola ho dormito sempre negli ostelli, alcuni buoni, altri meno. A Glasgow per esempio sono stata in due diversi: il primo aveva lo scaldabagno guasto, quindi niente doccia calda. L’altro non aveva la cucina, in compenso però puzzava di friggitoria. Ma se ce n’è uno che suggerirei ad occhi chiusi è il Code Hostel di Edimburgo. Mi è piaciuto talmente tanto che lo consiglierei anche a chi di solito non sceglie gli ostelli per ragioni di privacy, perché è talmente particolare che fa venire voglia di provarlo Infatti è strutturato come un capsule hotel. Quindi ecco qui la mia recensione del Code Pod Hostel di Edimburgo!

Io sono stata al Code Pod Hostel – The Loft, in, uno dei vicoli interni di Rose Street, una lunga strada pedonale piena di ristorantini e pub parallela a Princes Street, la via dello shopping di Edimburgo. È una posizione perfetta: nella New Town, a due passi dalla stazione di Waverley e dalla Old Town, il centro storico della città. L’ho trovato su Booking.com ad un prezzo molto conveniente.Ma puoi scegliere anche il Code Pod Hostel The Court, che si trova nella Città Vecchia di Edimburgo, proprio lungo il Royal Mile, e che sembra ancora più bello!

recensione code pod hostel edimburgo

Recensione Code Pod Hostel Edimburgo

Prima di tutto Il Code Hostel è pulito, accogliente e moderno, talmente carino e curato che è praticamente un boutique hostel. La mattina c’è la colazione self service a disposizione degli ospiti fino a tarda mattinata, e lo staff è amichevole e pronto a dare informazioni su cosa fare ad Edimburgo, dove mangiare e sugli spostamenti in città. All’ingresso c’è la cucina con una zona comune con tavolini e un sacco di prese di corrente – tante e sopra ad ogni tavolo! È inutile negarlo, ormai siamo una generazione di presa-dipendenti, specialmente in viaggio, e qui finalmente lo hanno capito.

Il nome non è casuale, si chiama Code Hostel perché al momento del check-in scegli un tuo codice personale, diverso da quello degli altri ospiti e facile da ricordare perché lo hai scelto tu. Questo codice sarà attivo solo durante i giorni del tuo soggiorno e servirà per aprire tutte le porte dell’ostello, sia quella esterna che quella della tua camera.

cucina dell'ostello
cucina pronta per Halloween

Un ostello come un capsule hotel

Ma quello che rende unici entrambi gli ostelli, sia il Code Pod Hostel – The Loft che il Code Pod Hostel The Court, è che non ci sono normali domitori con i letti a castello, ma le camere sono organizzate con i pod beds: in ogni stanza ci sono 6 cubicoli indipendenti organizzati su due livelli, ognuno con luce, prese di corrente, un ripiano ed una tendina. Una volta tirata la tenda si è nel proprio piccolo spazio privato, liberi di leggere con la luce accesa senza disturbare gli altri, di dormire senza essere disturbati (vengono forniti anche i tappi per le orecchie) e con una certa privacy.

A tutti gli effetti si tratta di un capsule hotel, solo che è molto più a portata di mano rispetto a quelli asiatici. Non vedevo l’ora di provare i pod beds, ed è stato molto divertente, oltre che comodo – è molto pratico avere privacy, prese di corrente a portata di mano, una luce personale per leggere e stare svegli senza disturbare gli altri.

pod capsule hotel edimburgo

Spero che la mia recensione del Code Pod Hostels di Edimburgo ti sia stata utile! Se ci sei stato lasciami un commento e fammi sapere come ti sei trovato!


Condividi il viaggio!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.