Cimitero di Montjuïc, Barcellona

Condividi il viaggio!

Ci sono cimiteri che più di altri danno pieno significato alla parola “monumentale”, dove si comprende pienamente come questi luoghi costituiscano dei musei a cielo aperto di scultura e architettura. Uno di questi è sicuramente il cimitero di Montjuïc a Barcellona, magnifico specchio della storia, dell’identità e del gusto artistico della Catalogna.

L’ho visitato il mese scorso durante il mio ultimo viaggio a Barcellona, e ho avuto la fortuna di avere questo immenso cimitero tutto per me. Non c’erano altri visitatori e ho potuto godere appieno della pace, del silenzio e della vista sul mare.

tombe al cimitero di Montjuic

Un po’ di storia

Nell’800 la città di Barcellona subì una forte crescita demografica, e come molte altre città europee si trovò ad affrontare il problema dei cimiteri: quelli cittadini non erano più sufficienti, e non soddisfacevano i moderni standard di igiene e salubrità. Così fu costruito il cimitero di Montjuïc, inaugurato nel 1883 e costruito sul fianco di una ripida collina alle porte della città, in un luogo ventilato e lontano dalle zone abitate. Fu uno dei primi cimiteri cattolici in Europa a destinare delle aree alle sepolture di altri confessioni.

Originariamente doveva avere un impianto simmetrico, ma con il tempo si è espanso in modo irregolare, finendo per diventare un immenso parco di oltre 23 ettari. Il cimitero è ancora in funzione e oggi accoglie oltre un milione di persone sepolte in oltre 150mila tra tombe, cappelle di famiglia, cripte e fosse comuni.

Hey! Ho scritto un libro, Cemetery Safari, su tutti i cimiteri che ho visitato nei miei viaggi! Iscriviti alla newsletter per scaricare e leggere un brano in anteprima!

Iscriviti alla newsletter

cimitero di Montjuic Barcellona

Perché visitare il cimitero di Montjuïc

Se decidi di fare un viaggio a Barcellona ti consiglio davvero di visitare il cimitero di Montjuïc, specialmente se sei appassionato di architettura. Ammetto che, dopo aver visto decine di cimiteri monumentali, sono rimasta impressionata dalla qualità e dalla quantità di opere d’arte presenti, e Montjuïc finisce a pieno titolo in cima alla mia classifica dei cimiteri più belli d’Europa.

Naturalmente, come in tutti i grandi cimiteri europei dell’800, anche ci sono molte cappelle e monumenti in stile neogotico e decine di statue romantiche. Ma soprattutto il cimitero di Montjuïc è un catalogo ricchissimo di architettura modernista, dove hanno lavorato i più grandi artisti catalani nei campi dell’architettura, della scultura e delle arti applicate come il ferro battuto e le vetrate.

cimitero Montjuic cappelle architettura

Inoltre qui, tre le decine di migliaia di defunti, sono sepolte alcune delle sue personalità più illustri della storia recente di Barcellona; leader politici, intellettuali, sportivi e artisti; il nome più famoso è quello di Joan Mirò, sepolto in una elegante cappella familiare. Passeggiando tra i suoi sentieri si può ricostruire la storia della città e dei suoi protagonisti.

All’ingresso del cimitero situato più in basso c’è anche il Museo del Carro Funebre, che purtroppo ho trovato chiuso perché è aperto soltanto il sabato e la domenica mattina. Mi è dispiaciuto molto non poterlo visitare ma spero che tu ci riesca!

statua della morte cimitero di Montjuic Barcellona

Informazioni pratiche per la visita

Il cimitero è davvero molto grande ed è tutto in salita, si arrampica sul fianco della collina attraverso scalinate e terrazze. Questo garantisce sia una bella vista sul mare e sul porto di Barcellona, sia una buona attività fisica. Quindi indossa scarpe comode e preparati a camminare e a salire un bel po’ di scale.

Calcola anche che la visita richiede almeno una mezza giornata, sia per le dimensioni del luogo, sia perché ci vuole un po’ di tempo per raggiungerlo dal centro.

Orari: il cimitero è aperto tutti i giorni dalle 8.00 del mattino al tramonto, l’ingresso è gratuito.

sculture al cimitero monumentale di Montjuic

Come arrivare al cimitero di Montjuïc

Montjuïc si trova al margine sud della città, e non è ben collegata con il centro: c’è una sola linea che ci arriva, l’autobus 21, e i mezzi non sono frequenti (uno ogni mezz’ora). Il 21 si ferma ai piedi della collina, nella parte più bassa del cimitero: da qui si può procedere a piedi risalendo le scalinate, oppure aspettare l’autobus 107 che risale la collina dal basso verso l’alto, attraversando il cimitero, e poi visitarlo in discesa.

visitare il cimitero di Montjuic

Forse può interessarti anche:


Condividi il viaggio!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.