Volendam e Marken, due villaggi in Olanda tra tradizione e turismo

Condividi il viaggio!

Bastano pochi minuti per uscire dalla frenetica e vivace Amsterdam per ritrovarsi nella tranquilla campagna olandese, immersi in un paesaggio fatto di polder, prati verdi, canali e piccoli villaggi. Sulle rive del lago Ijsselmeer, che una volta era lo Zuiderzee, un’insenatura del Mare del Nord battuta dalle tempeste, si trovano due tra i paesi più caratteristici dell’Olanda, Volendam e Marken.

marken e volendam olanda

il porto di Volendam

Volendam in un passato non troppo remoto era un porto di pescatori, con le sue tradizionali case di legno colorate riunite intorno al piccolo porto. Le più carine sono quelle che si affacciano sui canali, con piccoli e curatissimi giardini fioriti. La zona intorno al porto è la più caratteristica ma anche la più animata, dove si possono ancora vedere le tracce del recente passato legato alla pesca in un mare ancora pericoloso.

marken e volendam olanda

Volendam

Marken una volta era un’isola di pescatori molto poveri, che fino al secondo dopoguerra mangiavano soltanto pesce e patate. Più volte funestata da tempeste, inondazioni e altre catastrofi, con la con la trasformazione negli anni ’50 dello Zuiderzee in un lago artificiale Marken è stata collegata alla terraferma con una striscia di terra, ed a finalmente goduto di una certa tranquillità e del benessere economico, diventando una località turistica tra le più frequentate dell’Olanda.

Entrambi i villaggi sono molto belli, sono la classica cartolina dei villaggi della campagna olandese, ma sono estremamente turistici. In poche decine di anni sono diventati quasi di musei a cielo aperto, dove gli abitanti spesso vanno i giro con abiti tradizionali, cuffiette inamidate e zoccoli di legno a beneficio dei turisti. Ovunque ci sono caffè, ristoranti di pesce e negozi di souvenir. Durante l’estate Volendam e Marken sono molto affollati e perdono un po’ di autenticità, ma vale comunque la pena di visitarli e passeggiare per le loro stradine, provando ad immaginare quando qui la vita era molto dura.

marken e volendam olanda

Het Witte Paard, il faro di Marken

A Volendam e Marken non ci sono particolari attrazioni degne di nota, se non un piccolo museo civico in ognuna delle due cittadine, si viene qui principalmente per l’atmosfera dei luoghi. Non rinunciate però a fare una passeggiata fino all’estremità est dell’isola di Marken per ammirare Het Witte Paard (il cavallo bianco), il piccolo ma bellissimo faro che illuminava il pericoloso Mare del Nord nella notte. I due villaggi sono molto vicini tra loro: si visitano entrambi tranquillamente nell’arco di una giornata.

marken e volendam olanda

Marken

Volendam si raggiunge da Amsterdam o da Edam con l’autobus 110. A Marken invece si arriva da Amsterdam o da Monnikendam con l’autobus 111, oppure con il traghetto che ogni 30 minuti parte da Volendam. Io vi consiglio di raggiungere Volendam e Marken in bicicletta, come ho fatto io: sono 22 km di pista ciclabile che attraversano il Waterland, una splendida campagna popolata da mucche e uccelli trampolieri che è un piccolo paradiso naturale a pochi passi da Amsterdam.


Condividi il viaggio!

3 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.